8 marzo 2017

Thérèse Hargot


"Biondissima, bellissima, occhi celestissimi e fisico mozzafiato, poco più che trentenne, tre figli, Thérèse Hargot sembra fatta apposta per spernacchiare tutti i luoghi comuni sul sesso. Questa giovane belga trapiantata a Parigi ma con lunghi trascorsi newyorkesi, infatti, da sessuologa laureata in filosofia, master alla Sorbona, si interroga sui danni della liberazione sessuale e dell’aborto, sostiene l’intelligenza e la ragionevolezza dei metodi naturali, avversa fieramente la pillola e l’eccessiva libertà sessuale dei ragazzi e ritiene che parlare loro di sesso a scuola come si fa oggi sia estremamente dannoso.
Ma fa tutto questo da super laica ... nel suo libro: "Una gioventù sessualmente liberata (o quasi)" il tema di Dio non appare neppure vagamente all’orizzonte. Eppure arriva alle stesse conclusioni dei cattolici."   (Costanza Miriano)

l'8 Marzo 2017 a Roma presso la libreria Feltrinelli di L.go Argentina, presentazione del libro e dibattito con Giovanni Marcotullio, Alessandra Di Pietro e Costanza Miriano